Nodi d’estate

Il sole calabrese picchia ma non ferma le attività Ninux a Reggio Calabria. Ma andiamo al sodo:

L’antenna settoriale 120° del raddoppio del nodo BornAgain (Ricordate?) è stata sostituita con il modello 19dbm 90°. IMG_20140707_101527a

Naturalmente tutti i lavori vanno fatti in sicurezza e con i DPI . Sui pali e tralicci saliamo imbrigliati.

IMG_20140707_104618aE vabbè intanto gioca gioca con il firewall della Ubiquiti Rocket sono stato costretto a resettarla. Resetta oggi resetta domani, le Ubiquiti sono belle ma il loro tasto di reset no!

E così capita che vada a farsi fott.. ahem .. volevo dire si possa rompere.

Continua a leggere

Hotspot #4 a Catanzaro

hotspotSono sempre di più i punti di accesso che stiamo rendendo liberi a Catanzaro, con oggi arriviamo a 4. Se mentre prima avevamo solo un bar adesso abbiamo anche un pub (Connubio perfetto).

Ancora stiamo faticando ad aumentare i collegamenti Ninux in modo da arrivare al tanto desiderato obiettivo di arrivare a fare la prima ridondanza della rete. Stiamo più facilmente riuscendo ad inculcare nelle persone il manifesto che Ninux adotta e quindi convincerli ad aprire il segnale della propria Wi-Fi.

Per sapere dove si trovano gli hotspot visita la mappa e guarda quello più vicino a te in Calabria.

Un viaggio lungo mille chilometri inizia con un piccolo passo

Lao Tse

Terzo hotspot a Catanzaro

2012-09-10 15.49.19Se a Catanzaro avete necessità di collegarvi ad internet potete farlo tramite un nuovo hotspot (oltre ad ai due già esistenti). Ecco le coordinate

Proprio perché situato in alto ed all’esterno questo hotspot può essere agganciato a notevole distanza. Cercate quindi il ssid ninux.org

Ho fatto un test in un punto qualsiasi a più di 100 metri in linea d’aria.

Il pc mi indica la qualità del segnale con 2/3 tacche su 5 ed il test della velocità mi ha dato questi risultati:

Velocità in download: 2890 Kbps (361.3 KB/sec)
Velocità in upload: 344 Kbps (43 KB/sec)
Test eseguito alle: 11:18 del: 12/09/2012

Enjoy Catanzaro.

Pensare 3 mosse avanti

Ciao a tutti,

Vi scrivo per condividervi un modo di fare ed una storia che mi riguarda sperando di vedere al più presto possibile realizzato il mio obiettivo. Parlando di Ninux a Catanzaro, la difficoltà in questo momento per noi è quella di avere un certo numero di nodi che ci permetta di fare sempre dei link e sopratutto di creare la prima ridondanza. Questo sopratutto perché la mia città è tutta collinare e questa varietà di dislivelli porta spesso ad avere la non visibilità necessaria a realizzare i link con le antenne.

Uno di questi esempi sono io che trovandomi in una di queste situazioni ho davanti a me un palazzo che mi sovrasta completamente la visuale dei link che già abbiamo e ai quali vorrei collegarmi e grazie al quale potrei addirittura dare la possibilità di realizzare altri due link (di cui uno sicuramente). Per questo da un po’ di tempo ho deciso di trovare un soluzione, cercando qualcuno che sia disposto ad aiutarmi permettendomi di bypassare l’ostacolo e di recente mi sono procurato l’hardware necessario a farlo. L’obiettivo è quello di pensare a tre mosse come si fa con gli scacchi  (vedi matto dell’imbecille), e quindi fare la prima mossa in funzione della terza che già conosco. La mia idea è, come negli scacchi, quella di dare la possibilità a tutto il vicinato di connettersi tramite la mia connessione, il tutto con una bella splash page Ninux che invita a fare la seconda mossa cioè quella di contattarmi per avere informazioni su Ninux Calabria.

Matto dell'imbecille

Nel frattempo io mi terrò pronto a fare la terza mossa cioè quella di procurarmi l’hardware per l’ istallazione di questo link che prevede almeno 4 apparati (CasaMiaVicinoDiCasa, VicinoDiCasaNinuxCatanzaro).

Ovviamente questo prevede gente sveglia ed intelligente vicino a casa mia, ma per fortuna qua al sud non mancano anche queste persone, con un pizzico di fortuna ovviamente.

Su questo filone, da quando ho trovato un router che supporta OpenWRT al modico prezzo di 13.50 Euro IVA inclusa, sto valutando di preparare un tot di router pronti allo scopo di disseminare quanti più punti di accesso e quindi favorire in ognuno di questi la terza mossa. Da quando abbiamo iniziato, qualche soldo ci è tornato indietro e sinceramente credo che anche gli altri la penseranno così (qui non sto parlando di casa mia ovviamente).

E voi che ne pensate ?

A presto sugli aggiornamenti di questa storia augurandomi che l’esperienza che voglio condividere sia utile in qualche modo a tutti coloro che leggeranno questo post.

P.S Se tu che mi stai leggendo sei uno di Catanzaro che stai navigando grazie ad un anonima rete Ninux, contattami presso la voce “contatti” che trovi nella splash page. Grazie 😀