Cosenza è un’isola

Non vi torna? Un’isola Ninux, ovviamente! Ecco la classica immagine che vale più di mille parole:

Il supernodo di SPIG unito ai nodi foglia dell'HPCC, di Spax e Vin-San.

Il supernodo di SPIG unito ai nodi foglia dell’HPCC, di Spax e Vin-San.

Il progetto Ninux Calabria è nato a Cosenza, e da qui i fondatori del progetto l’hanno portato in pochissimo tempo a far nascere le isole di Catanzaro e di Reggio Calabria. Per quella cosentina ci sono stati più intoppi di quello che avremmo voluto ma ora ci siamo! L’isola cosentina conta circa 11km di collegamenti wireless, è la più estesa finora in Calabria, e come ognuna delle isole dalle quali è formata la rete Ninux (oltre a Roma ce ne sono a Pisa, Firenze, Vicenza, Viterbo, Ragusa e Mistretta) è collegata alla rete nazionale attraverso un tunnel VPN.

San Pietro In Guarano: Supernode!

La parte cruciale dell’isola Ninux di Cosenza è il nuovo supernodo posto a Padula, frazione del comune di San Pietro in Guarano (SPIG). Ecco una bella prospettiva di Cosenza dall’accoppiata Rocket M5 + Antenna AirMax Sector 16 dBi-120°:

SPIG SuperNode 1Tutto questo è stato reso possibile dalla collaborazione di Gianluca, un ragazzo che da tempo opera nella zona come WISP (Wireless Internet Service Provider) e che si è interessato da subito al progetto Ninux Calabria, portando il suo vasto know-how e il suo entusiasmo.

Potete trovare tutte le foto del montaggio a SPIG, incluse tantissime panoramiche dell’area visibile dal nodo (l’apertura dell’antenna dovrebbe coprire un’area che va da Settimo fino all’area del tribunale) nella fotogallery di Ninux.

HPCC

La Nanostation M5 montata al nostro laboratorio in Unical ha mantenuto la stessa configurazione di qualche tempo fa, ma ora è stata riconfigurata per puntare verso SPIG e ottenere dunque il primo link dell’isola cosentina.

Spax

Abitare in mansarda non ha tantissimi lati positivi. A meno che una delle tue passioni non siano le reti wireless comunitarie. Nel qual caso una Nanostation M5 potrebbe spuntare tra i panni stesi.

Nodo SpaxVin-San

L’ultimo arrivato nell’isola, a completare quella che al momento è praticamente una mini-rete tra le location cosentine dei membri dell’Hacklab Cosenza. Ecco due panoramiche della sua Nanostation M5, comodamente montata sul suo balconcino.

nodo vin-san 1nodo vin-san 2

Eccola qui la nostra Isola!

Al momento è operativa e funzionante, anche se le prestazioni non sono per ora quelle che speravamo, molto probabilmente a causa dell’elevato traffico a 5 GHz presente nella zona. Ci sarà da lavorare per pulire il segnale, ma è l’inizio che speravamo.

Un pensiero su “Cosenza è un’isola

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>