La storia di un router nel box di carta e pellicola

Dopo l’installazione del 14 maggio temporanea di due router tra hpcc ed il cubo 14 che coprivano la distanza di ben 250 metri in linea d’ aria con antenne omnidirezionali (che quindi disperdono molta energia). Abbiamo tenuto in piedi il collegamento, per la sola ragione che volevamo vedere come l’ hardware si sarebbe usurato dagli agenti atmosferici, dato che nel frattempo stavamo sperimentando su altre cose e dato che quel segmento realizzato non era collegato con nulla. L’ unica cosa triste di qesta situazione è stata immaginare questi due router da soli una lunga ed interminabile serie di conversazioni inutili ed identiche, in quanto ai loro estremi non c’era connesso nessuno. Bene il 17 gennaio e quindi a distanza di ben 8 mesi abbiamo tirato fuori uno dei due router dal timido box di carta e pellicola che gli avevo arrangiato. questa è una foto di come era il box

IMG_20110512_142401

Si è vero che erano 8-10 strati di pellicola, ma rimane il fatto che resta pur sempre un box di carta. Considerate che l’ installazione come ho detto sopra è rimasta fine a se stessa in quanto dall’ altro lato del segmento non c’era effettivamente nulla come client. A questo punto arriva l’ estate e mentre la temperatura raggiunge picchi mai visti noi eravamo al mare, mentre il nostro router era sempre là, Poi arrivo l’ autunno con le sue piogge torrenziali, e caldi estivo e piogge e caldo. Infine arriva l’ inverno con il freddo e l’ umidità che lo contraddistingue. Per otto mesi è stato sempre là e lo spesso strato di pellicole si è sbriciolato come fosse carta velina. Ed è così che lo abbiamo recuperato ansiosi di sapere se fosse ancora vivo se stesse funzionando, se fosse ancora acceso. È così che avvicinandoci al luogo dell’installazione trovammo questo:

IMG_20120117_205848

Ebbene si, un router perfettamente nuovo e funzionante. Talmente nuovo che tutti noi lo avremmo scambiato per nuovo se non avessimo saputo deve fosse stato negli ultimi 8 mesi. Perfettamente funzionante sia in wireless che via cavo, che non ha dato il minimo segno logoramento atmosferico sebbene il suo compagno di cartone fosse pressochè distrutto. Al punto tale che gli 8-10 strati di pellicola si erano completamente logorati, fino al punto di dissolversi. E’ probabilmente al compagno cartone che dobbiamo fare i nostri complimenti perchè è stato lui in vero artefice di questo improbabile insuccesso. A lui dedichiamo la prossime foto da immortalare su tutti i vostri computer:

IMG_20120117_205906 IMG_20120117_205917

Ciò ovviamente non significa che le prossime installazioni verranno fatte col cartone. Ma soltanto che d’ora in poi abbiamo tutti acquisito un esperienza concreta di come in clima influenzi l’hardware che abbiamo e che quindi dobbiamo fare del nostro meglio per rendere un installazione più curata possibile.

Ciao!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>